Post Format

Le Facebook Ads di una pizzeria di Bologna

Qualche settimana fa in agenzia, è partito il “toto pausa pranzo” e per coincidenza mi è capitata sulla timeline una Facebook Ads di una focacceria davvero invitante, per cui ho deciso di chiamare per farci portare il pranzo. Ecco com’è andata la telefonata.

Davide – Focacceria xxxx?

Focacceria – Sì mi dica!

D – Mi è capitato di vedere su Facebook il vostro post sponsorizzato… fate consegne a domicilio vero?

F – Ah allora funziona Facebook! E lo dicevo io che potevo fare da solo senza assumere uno di quei truffatori lì, come si chiamano? Quelli che stanno tutto il giorno su Facebook senza fare un cazzo… ah sì! I “Social media manager“…

D – Ehm ha ragione da vendere… comunque dicevamo… fate consegne a domicilio?

F – Sì, sì certo!

D – Oh perfetto sa tutto l’ufficio vuole ordinare… dicevamo: sono 3 pizze margherite, 2 capricciose e 2 ai funghi e prosciutto… poi 2 bottiglie d’aranciata e 3 birre… ah e 3 porzioni di patatine fritte!

F – Uhm ok… sono 57 € e 75 centesimi…l ‘indirizzo?

D – Via xxx, Milano. Riconoscerà il palazzo perché è quello con un enorme rinoceronte rosso sul tetto.

F – A Milano??? Ma il mio locale è a Bologna!! E basta con questi scherzi!! È la terza volta questa settimana! Perché mi fate perdere tempo???

D – Ah beh scusi, ma perché non ha geolocalizzato la sua Facebook Ads??

F – GEOLOCOSA???

D – Ehm… perché non ha fatto in modo che solo le persone di Bologna vedessero la sua Facebook ADS?

F – Eh, non lo so fare…

D – Lo sa che molto probabilmente paga qualche centesimo ogni volta che una persona clicca sulla sua offerta?

F – Ah sì?? Non lo sapevo…

D – Anzi, lo sa che molto probabilmente lei paga anche ogni volta che il suo post compare sulla timeline degli utenti Facebook?

F – Ah sì?? Non lo sapevo…

D – E lo sa che ogni volta IO visualizzo la SUA offerta pur vivendo a Milano, si riducono le possibilità che la veda una persona che vive a Bologna?

F – Ah sì?? Non lo sapevo… ma mi scusi lei come fa a sapere queste cose?

D – Perché io sono uno di quei truffatori che diceva lei. Un social media manager. Che, come vede, non sta tutto il giorno su Facebook senza fare un cazzo, ma appunto, ad imparare tutte queste cose e a far sì che i messaggi di un’azienda come la sua siano visualizzati proprio dai suoi clienti, e magari sei le ne avesse consultato (e pagato) uno non riceverebbe più telefonate come questa, ma da persone di Bologna realmente interessate alle sue pizze…

F – Ma lo sa che mi ha convinto? Anzi, perché non mi dà una mano lei che mi sembra tanto esperto?

D – Io? Beh si dai, volentieri… allora se mi dà la sua mail le mando il prev…

F – Massìììììì… tanto per lei che ci vuole eh? Un paio di pizze quando passa da Bologna e siamo a posto eh?? Oh, ovviamente gratis…e con bibita!!

tu… tu….tu… tuuuuuuuuuuuu

Author: Davide Morante

Sono Davide Morante, social media manager di Parma (anche se al momento mi muovo spesso anche tra Pavia e Milano).
Mi occupo di comunicazione social per le aziende: elaboro strategie per la presenza sui social network (Facebook, ma anche Instagram, LinkedIn, Pinterest e Twitter) e li gestisco in prima persona.

Lascia un commento

Required fields are marked *.


Menù