Post Format

Facebook ADS abolirà la regola del 20% di testo

facebook adsNel post precedente chiedevo che alzassero una mano tutti coloro che almeno una volta si sono visti respingere una Facebook ADS per la famosa regola del 20% di testo.

E dopo poche settimane dalla pubblicazione un’amica mi avvisa che in Gran Bretagna tale regola è abolita.
Da noi non è ancora arrivata, ma come potete vedere la versione inglese dell’Help non fa più riferimento alla tanto odiata regola, ma semplicemente suggerisce di non esagerare col testo.

Però non vi consiglio di andare buttare i miei modelli PSD nel cestino: se leggete bene l’Help notate che le Facebook ADS con tanto testo saranno visualizzate da meno persone, ossia avranno una “reach” ridotta, con la conseguenze ovvia che per colmare questa penalizzazione occorrerà pagare di più.
Ecco perché continuerò a rispettare la regola del 20% (magari senza impazzire se sbaverò un po’il sesto “quadratino”).
Tra l’altro ultimamente avevo notato due cose:
1) Post sponsorizzati con tantissimo testo nell’immagine (segno che qualcosa sta cambiando anche da noi)
2) Una significativa riduzione del CPC di quei post sponsorizzati che presentano poco testo nell’immagine.

Perché Facebook ha fatto ciò?

Forse per venire incontro alla “Lattoneria Boselli”, la piccola, piccolissima impresa che aveva iniziato a fare delle Facebook ADS e, non avendo un art director e un copywriter a disposizione, si trovava in estrema difficoltà a modificare le immagini senza perdere il messaggio.

Il mio consiglio: “less is more”!

Io consiglierò sempre ai miei clienti di limitare il testo il più possibile:
sia per fare delle immagini più gradevole e accattivanti, sia per investire al meglio i loro soldi e aumentare dunque l’efficienza e l’efficacia delle Facebook ADS.
Ed è quello che suggerisco di fare anche a te. A questo link trovi i file PSD per tutti i formati di Facebook ADS con le relative “griglie” per calcolare rapidamente quanto spazio una scritta occupa senza dover usare il relativo tool di Facebook che ha fatto impazzire più di un social media manager.

Author: Davide Morante

Sono Davide Morante, social media manager di Parma (anche se al momento mi muovo spesso anche tra Pavia e Milano).
Mi occupo di comunicazione social per le aziende: elaboro strategie per la presenza sui social network (Facebook, ma anche Instagram, LinkedIn, Pinterest e Twitter) e li gestisco in prima persona.

Lascia un commento

Required fields are marked *.


Menù