Post Format

Facebook Ads: i parametri essenziali da tenere sotto controllo

Facebook Ads: i parametri essenziali da tenere sotto controlloFacebook Ads ha un sistema di reportistica estremamente avanzato: sono davvero tanto i parametri che ti fornisce per valutare l’importanza di un’inserzione pubblicitaria. Anzi in realtà sono troppi: puoi correre il rischio di distrarti da quelli più importanti o addirittura di concentrarti su quelli sbagliati o, peggio ancora, di costruire/correggere l’inserzione per ottenere “numeri” migliori, perdendo di vista l‘obiettivo principale.

La reportistica del Gestore Inserzioni – Power Editor per le tue Facebook Ads

Sia nel “Gestore Inserzioni” che nel “Power Editor”, Facebook offre uno strumento di analisi molto approfondito; sia per le pubblicità fatte in passato, sia per le pubblicità in corso.

Personalizzare il report delle Facebook Ads

Facebook Ads: i parametri essenziali da tenere sotto controllo
Entrando nel Gestore Inserzioni / Power Editor Facebook ti mostra una griglia simile a questa, ma con dei parametri differenti; il report si può personalizzare: ed è proprio quello che ti suggerisco di fare. Anzi… ti consiglio di crearti un report per ogni tipologia di inserzioni che sei solito fare: un report per campagne fan, uno per le interazioni ai post, uno per le visite al sito web eccetera eccetera.

I report delle Facebook Ads devono essere chiari e concisi

Soprattutto quando devono essere inviati al cliente (sia esso esterno o interno): quindi è inutile fornire un’enormità di dati, soprattutto perché spesso non ne conosce il significato o ne percepisce l’importanza.

Alcuni dati messi a disposizione da Facebook

Copertura

Frequenza

Visualizzazioni

Costo Per 1.000 visualizzazioni (CPM)

Costo Per 1.000 persone raggiunte

Spesa complessiva

Numero di Clic

Tasso di clic (CTR – Click-Through Rate)

Costo per Click (CPC)

Actions

Numero di persone che hanno eseguito un’azione

Numero di like alla Pagina

Questi sono solo alcuni dei dati che hai a disposizione, ma come detto non sono tutti sempre necessari: molti di essi sono messi affinché noi social media manager possiamo fare le nostre “elucubrazioni” (aka “seghe mentali”) e potercela tirare un po’.

Inizialmente davo ai clienti un report molto corposo; col tempo gli evidenziavo alcuni dati in particolare; poi ho iniziato a passargli un doppio report: quello corposo e quello solo con i dati in evidenza… negli ultimi tempi gli passo solo il report essenziale.

Campagna acquisizione – esempio di report essenziale

Frequenza

Spesa complessiva

Numero di fan aquisiti

Costo per fan

c’è davvero bisogno di sapere altro? Davvero il cliente ha bisogno di sapere quale gruppo di inserzioni ha performato meglio? È davvero essenziale che il cliente sappia quale sia stata la creatività più efficace?

Interazioni con i post – esempio di report essenziale

Frequenza

Spesa complessiva

Interazioni coi post

Like ai post

Commenti ai post

Condivisioni dei post

Costo per interazioni

Clic al sito web – esempio di report essenziale

Frequenza

Spesa complessiva

Numero di clic al sito

Costo per clic

Conversioni – esempio di report essenziale

Se il sito del cliente ha attivato il pixel, puoi usare l’obiettivo “conversioni”: in questo modo potrai dire al cliente quante “azioni” le persone hanno eseguito sul sito le persone “conquistate” dalla tua Facebook Ads

Frequenza

Spesa complessiva

Numero di clic al sito

Numero di conversioni

Costo per conversione

Valore delle conversioni

Il dettaglio geo-demografico

Le Facebook Ads permettono di conoscere anche in dettaglio il genere, l’età, il Paese di chi ha interagito con l’inserzione:

Facebook Ads: i parametri essenziali da tenere sotto controllo

può essere utile per dimostrare al cliente che le persone che sono state “raggiunte” sono in “target” con la sua attività (se il tuo cliente è una pizzeria di Parma, ottenere fan o interazioni dal Giappone non è affatto utile).

Conclusioni

Ho ovviamente esagerato prima, quando ho detto che gli altri servono sono alle *elucubrazioni* dei social media manager, ma se hai poco tempo per gestire la tua pagina Facebook questi sono i parametri di cui hai veramente bisogno per sapere se la tua Facebook Ads ha avuto successo o meno.

Author: Davide Morante

Sono Davide Morante, social media manager di Parma (anche se al momento mi muovo spesso anche tra Pavia e Milano).
Mi occupo di comunicazione social per le aziende: elaboro strategie per la presenza sui social network (Facebook, ma anche Instagram, LinkedIn, Pinterest e Twitter) e li gestisco in prima persona.

Lascia un commento

Required fields are marked *.


Menù