Article
0 comment

La fase di apprendimento delle Facebook ads

cos'è-la-fase-di-apprendimento-delle-facebook-ads

Se hai appena lanciato una campagna Facebook e vedi che non ottieni i risultati sperati: KEEP CALM!

È assolutamente normale che una sponsorizzata su Facebook non performi bene fin quando non abbia superato la “fase di apprendimento”.

Cos’è la fase di apprendimento delle Facebook ads?

È il periodo di tempo che Facebook impiega a ottimizzare il gruppo di inserzioni. In soldoni a comprendere quali sono i tipi di persona che potrebbero eseguire con maggiore probabilità l’azione da te desiderata.

Solitamente a servono 50 “azioni” compiute entro 7 giorni per completare la fase di apprendimento, ma può capitare che termini prima: comunque sia verrà segnalato all’interno della colonna “Pubblicazione”.

fase-di-apprendimento-Facebook-ads

Quindi all’interno del tuo Gestore Inserzioni, entra nel Gruppo di inserzioni che desideri analizzare scegli la visualizzazione “Prestazioni” (o inserisci la colonna Pubblicazione quando personalizzi le colonne).

fase-di-apprendimento-Facebook-ads

Durante la fase di apprendimento, i risultati potrebbero essere un po’ deludenti: non spaventarti quindi se il CPA (costo per azione) sarà alto… a meno che i risultati non siano così pochi da farti dedurre che non raggiungere mai le 50 azioni e che quindi non uscire da questa fase prima che l’inserzione sia terminata.

Quanto dura la fase di apprendimento?

La durata della fase di apprendimento può dipendere:

  • dall’azione per cui è stata ottimizzata l’ads
  • dal budget
  • dal pubblico

L’azione per cui è stata ottimizzata l’ads

È l’azione che vuoi che le persone facciano dopo aver visto la tua Facebook Ads; con un po’ di approssimazione, si può dire che coincide con l’obiettivo della Campagna, ma non è proprio così.

L’azione su cui ottimizzare l’ads la imposti all’interno dei Gruppi di inserzioni subito dopo aver scelto i posizionamenti.

fase-di-apprendimento-Facebook-ads

La fase di apprendimento delle Facebook Ads terminerà prima ottimizzando l’ads per:

  1. visualizzazioni
  2. copertura
  3. copertura unica giornaliera
  4. interazione con i post
  5. visualizzazione del video
  6. clic sul link
  7. visualizzazione della landing page

Essendo azioni “semplici” da eseguire, potrai aspettarti che in poco tempo l’ads otterrà 50 risultati.

Al contrario, se ottimizziamo l’ads per azioni più complesse, ma ovviamente più “remunerative” come ad esempio Conversioni, Installazioni delle app o Compilazioni di un form, ci vorrà più tempo.

Il budget

Altro fattore importante che incide sulla durata della fase di apprendimento è il budget che hai a disposizione: se puoi spendere 10.000 € al giorno, puoi stare tranquillo, se invece hai budget più limitati devi fare un po’ di conti.

Esempio con un budget di 10 € al giorno, arriverai a spendere 70 € a settimana che, diviso per 50 azioni, dà un costo per azione di 1,4 €. Cifra “ragionevole” per le interazioni con un post, copertura unica giornaliera o la visualizzazione di un video, ma decisamente troppo bassa se il risultato per cui abbiamo ottimizzato l’ads è una conversione o la compilazione di un form.

Quando imposti un ads chiediti quale potrebbe essere il costo per azione e moltiplica quel valore per 75 (considera che parte del budget se ne va in visualizzazioni…) per determinare il budget settimanale della tua ads. Se non dovessi avere a disposizione tale cifra, valuta la possibilità di ottimizzare l’ads per un’azione differente.

Il pubblico target

Anche un pubblico ristretto può incidere sulla durata della fase di apprendimento: a meno che non si tratta di un pubblico targettizzatissimo (estremamente profilato secondo il tuo settore) e “caldissimo” (ossia che ti conosce molto bene), può essere difficile ottenere 50 “azioni” in una settimana, soprattutto se come detto sono azioni “pesanti” come un acquisto, l’installazione di un’applicazione oppure la compilazione di un form.

Ovviamente il consiglio è quello di allargare il pubblico, ma se operi in un settore di nicchia e magari in una determinata area geografica, capisco che non possa essere semplice.

Puoi provare generando dei pubblici simili in base alle interazioni con la tua pagina o alle visite al tuo sito web (ma devi aver impostato il Pixel di facebook).

Durata

Sembra banale, ma se per mille motivi devi impostare campagne per pochi giorni e con poco budget non è sempre possibile permettere che la fase di apprendimento si completi, per cui, cerchiamo di settare campagne che possano essere allungate nel tempo con nuovo budget, in modo da poter sfruttare il completamento della fase di apprendimento.

Quattro consigli per superare velocemente la fase di apprendimento.

    1. KEEP CALM e prima di modificare un gruppo di inserzioni aspetta che abbia terminato la fase di apprendimento; potrai scoprire in realtà che quel gruppo ottenga poi buoni risultati;
    2. Evita modifiche superflue ai gruppi di inserzioni: ogni modifica significativa azzera la fase di apprendimento che dovrà poi iniziare daccapo;
    3. Evita tante campagne contemporaneamente: si potranno fare concorrenza da sole ritardando la fase di apprendimento. Combina e unisci le campagne e i gruppi di inserzioni quanto più puoi;
    4. Usa budget realistici;

Conclusioni

Prestare attenzione alla fase di apprendimento è importante poiché permette di rendere la tua Facebook Ads più efficace ed efficiente. Ma non essere intransigente: cerca di capire quali sono le tue esigenze e regolati in base ad esse. 

Devono essere sempre quelle le tue priorità e non le funzionalità di Facebook.

 


Elementi dell’immagine di copertina da Freepick 

Posted by

Sono Davide Morante, social media manager. Mi occupo di comunicazione social per le aziende e associazioni: elaboro strategie per la presenza sui social e ne supervisiono la gestione.

Lascia un commento

Required fields are marked *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.